News dalla rete ITA

25 Agosto 2022

Zambia

LUSAKA PUNTA A CANCELLARE DUE MILIARDI DI DEBITO

Il governo dello Zambia ha incaricato il ministero delle Finanze di facilitare la cancellazione formale di oltre 2 miliardi di dollari di prestiti non erogati come parte delle misure per affrontare le sfide del proprio debito pubblico. In una dichiarazione dello stesso ministero delle Finanze zambiano, si dichiara che il governo ha adottato misure per annullare alcuni progetti finanziati con prestiti e modificato la portata di alcuni progetti critici. Secondo le informazioni rese note, tra i creditori dei prestiti non erogati e dei quali si è chiesta la cancellazione formale figurano Exim Bank of China, Jiangxi Bank, l'israeliana Discount Bank e l'italiana Intesa Sanpaolo. Il ministero delle Finanze ha inoltre precisato che una serie di progetti in corso, inizialmente finanziati tramite prestiti commerciali, saranno ora finanziati attraverso le entrate del governo a medio termine. Nel 2020 lo Zambia è stato il primo Paese del continente africano a non pagare i propri debiti durante il periodo della pandemia di Covid-19, alle prese con debiti esteri che alla fine dello scorso anno hanno superato, secondo i dati del governo, i 17 miliardi di dollari.    (ICE JOHANNESBURG)


Fonte notizia: Infoafrica, 01.08.2022